Che nessuno resti indietro

L’emergenza sanitaria che stiamo vivendo ha determinato un vero e proprio sconvolgimento delle vite e delle abitudini di tutti noi. Il cambiamento che sta interessando la vita dei nostri figli, la loro quotidianità, la loro possibilità di rapportarsi con i coetanei e gli adulti di riferimento nell’ambito del contesto scolastico, la modalità di studiare, apprendere, in generale il “fare scuola”, è qualcosa che viviamo da vicino, con impegno e preoccupazione.

Per questo motivo il Coordinamento Comitati Genitori degli Istituti Comprensivi di Sesto partendo dall’osservazione della situazione che stanno oggi vivendo le Scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di primo grado di Sesto, vuole contribuire alla riflessione sulla didattica a distanza.

Il documento che vi chiediamo di leggere e diffondere si intitola CHE NESSUNO RESTI INDIETRO”, perché pensiamo che anche in questo contesto di scuola, fuori dalle aule scolastiche, questa debba essere una priorità. Tutti siamo stati di colpo catapultati in una realtà per cui non eravamo preparati né attrezzati, ma qualcuno lo era meno degli altri e stanno emergendo nuove difficoltà e fragilità.

Questo documento lo abbiamo inviato anche ai Dirigenti Scolastici ed ai Presidenti dei Consigli d’Istituto, nonché all’Assessore all’Educazione Pizzochera con la speranza che possa essere uno contributo ad una riflessione che ci veda coinvolti come genitori e cittadini nei vari luoghi di confronto che già esistono e che richiedono di essere adeguati, com’è stato per molti altri aspetti della nostra vita, alla situazione di emergenza che stiamo vivendo.

Potrebbero interessarti anche...